La pausa estiva del barchino per motivi oggettivi e soggettivi

Ormai è già qualche settimana che non vado più a pescare per vari motivi  ed ormai è già arrivata praticamente l’estate od almeno le abitudini estive e quindi per un po’ non tornerò a pescare ed il divergente si prende una meritata pausa.

Anche se potenzialmente la pesca potrebbe continuare anche in estate, magari rassegnandosi a pescare meno prede, per me la pesca con il divergente è un’attività che va da settembre a maggio, dopo per più di una ragione diventa più difficile da praticare.

Prima di tutto questo tipo di pesca ha bisogno di spazio, sia in mare che sulla spiaggia e con l’arrivo della bella stagione di spazio ormai c’è ne è ben poco.

A mare pullula di barche all’ancora e boe per la segnalazione degli accessi consentiti alle imbarcazioni. A terra la spiaggia è piena di gente che per diversi motivi (jogging, passeggiate rilassanti con cane al seguito, tintarelle, pescatori stanziali) intralcia la camminata a tutte le ore del giorno.

Continue reading