Barchino divergente con barra elastica

Per quanto riguarda la costruzione del barchino divergente io sono molto tradizionalista:

1- il barchino ha due derive
2- le derive sono di grandezza e altezza differenti
3- il barchino è di legno

Il barchino è un oggetto antico e bisogna rispettare la sapienza e l’esperienza con cui è potuto giungere fino a noi.

Certo ben vengano gli accorgimenti tecnici per farlo navigare meglio, ma che siano comprovati. Un barchino divergente costruito bene, funziona bene. Ad esempio non mi piace affatto il barchino a 4 pale perché l’incidenza in acqua è molto minore rispetto al barchino tradizionale e nessuno mi convincerà mai che spostare meno acqua sia meglio. La fisica e la logica mi dicono il contrario. Il barchino a 4 pale, detto anche barchino da tempesta, regge meglio il mare mosso? Forse regge meglio di un barchino tradizionale non equilibrato o costruito male. Un barchino tradizionale costruito bene regge anche le onde molto grosse, e se si ribalta basta continuare a tirare per farlo tornare in posizione.

Ma questa volta sul gruppo facebook Barchino o divergente ho trovato una innovazione che ritengo rivoluzionaria e molto promettente.

Il creatore è Federico Basile e ha mostrato un barchino divergente con una barra mobile, costituita da un elastico che riporta al centro il moschettone di traino. Il moschettone viaggia su una barra angolata e si muove normalmente da una parte all’altra, ma il ritorno in fase di girata è favorita dal tiraggio dell’elastico.

Potete vedere il video dimostrativo di questa tecnica di costruzione a questo indirizzo: https://www.facebook.com/federico.basile.12/videos/10213489246441751/ (purtroppo non è possibile l’embed sul blog per farvelo vedere direttamente.

barchino barra con elastico di Federico Basile

barchino barra con elastico di Federico Basile

Nonostante nella pagina facebook non ci siano dei puristi del barchino, Federico è stato abbastanza criticato.
Personalmente invece ho ritenuto la soluzione molto interessante, almeno dal punto di vista teorico. Ho richiesto a Federico la riprova in mare e ha commentato dicendo che la prima prova è stata molto positiva.

Sicuramente questa soluzione tecnica avrà un futuro.

Inoltre i barchini costruiti da Federico sono molto belli da vedere, esteticamente ricercati. Ancora complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati inseriti saranno trattati esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento. Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.