Traina con il vivo e divergente

La pesca con il barchino divergente è in tutto e per tutto una pesca a traina.

Cambia il sistema di locomozione, a piedi e non in barca a motore, ed il fatto che la pesca è limitata alla distanza sottocosta, ma sempre di traina si tratta.

Quindi penso si possano utilizzare tutte le tecniche, i finali e le esche che si usano per la normale traina dalla barca.

Anche la pesca con il vivo quindi, per rispondere ad un lettore che nei giorni scorsi ha posto la domanda.

Quando si parla di pesca con il vivo io intendo la pesca con il cefalo o l’aguglia viva, sapientemente annescata. Come pesce-esca viene usata anche l’occhiata, ma io non l’ho mai usata e non conosco nessuno che la usi.

Si usa anche il coreano come suggerito dal lettore, ma cambia il tipo di traina e le prede.

La pesca con il cefalo o l’aguglia viva in genere assicurano prede dalle dimensioni maggiori, ma quest’ultime si trovano difficilmente a pochi metri dalla riva .

Il segreto di una buona esca artificiale è il movimento, che deve essere accentuato e naturale. Non c’è niente di meglio di un pesce vivo quindi come esca per attirare altri pesci. Continue reading

Aggiornamento sito: pagina con breve spiegazione ed in futuro la gallery con le immagini

Per chi arrivava su questo blog senza conoscere la pesca con il divergente  era un po’ difficile capire in cosa consiste visto che gli articoli con le spiegazioni sono i più vecchi e si deve scorrere diverse pagine per trovarli.

Per facilitare l’approccio ai nuovi lettori ho quindi aggiunto la pagina Cosa è la pesca con il divergente con una breve spiegazione della tecnica di pesca, in modo da far capire velocemente di cosa si parla in questo blog.

Ho in programma l’aggiunta di una pagina con foto e magari video perchè niente racconta meglio delle immagini.

Purtroppo per adesso ho scarso materiale . Camminare con il trave in mano non semplifica lo scatto di foto, a meno che non si sia accompagnati ed io non lo sono mai.

Quindi per la gallery sono bene accetti tutti i contributi con vostre foto che provvederò a pubblicare con il vostro nome o nickname. Potete inviare le immagini al mio indirizzo di posta info @ trainadallaspiaggia.it  (togliere gli spazi) .
Continue reading

Le gambe sono il mio unico motore per la traina con il divergente

L’utilizzo del barchino divergente (molto frequentemente chiamato anche scarroccio) offre per la traina l’indiscusso vantaggio di poter armare più terminali su un unico trave .  La normativa forse non è chiarissima ma secondo me il massimo di finali che si possono utilizzare è di 5 . Molti però armano il proprio divergente in maniera più cospicua arrivando a trainare anche 10 esche.

Infatti la direzione di traina non è sulla stessa linea del trave, come accade nella traina dalla barca o nello spinning, ma trasversale e questo permette di avere distanziate tra loro le esce senza che si diano fastidio.

Per questa particolarità il divergente è uscito dai suoi stretti confini di appassionati e sempre più spesso viene utilizzato anche per la traina dalla barca ed addirittura dalla canoa o kayak.

Ma usare il barchino divergente dalla barca per me significa snaturare l’essenza di questo tipo di pesca cercando semplicemente l’aumento di catture aumentando le armi a disposizione . Di fatto poi dalla barca a motore si trascina dietro la lenza senza aggiungere una effettiva novità alla tecnica di pesca.

Continue reading

Terminale con tre esche Yo-zuri

Tre pesciolini Yo-Zuri

Passeggiando in riva al mare quante volte avete visto un pesciolino solitario nuotare tranquillamente da solo ?

E invece quante volte avete visto pesciolini a gruppetti nuotare tutti insieme ?

Quasi mai il pesciolino da solo e quasi sempre i pesciolini in gruppo.

Per questo motivo ho realizzato questo nuovo terminale composto da tre pesciolini di silicone che nuotano uno dietro l’altro.

Continue reading

Il raglou originale e l’imitazione

Confronto raglou originale e imitazione

I raglou (si pronuncia raglù) sono a detta di tutti i pescatori gli artificiali più adatti alla pesca con il divergente.

Si tratta di piccoli pesciolini in silicone, con l’asta dell’amo nascosta nel suo ventre, che hanno come caratteristica peculiare un movimento molto naturale.

Questo movimento è dato dalla particolare inclinazione e forma della coda.

I pesciolini, credo disponibili in 2 misurazioni, possono essere a tinta unita, normalmente bianchi, o colorati, a strisce o ventre bianco e dorso celeste/verde/grigio ecc.

Il costo non è esagerato, anche se ho trovato molta differenza di prezzo da un negozio all’altro, da un minimo di 2 euro ad un massimo di 6 euro l’uno. Continue reading

www.trainadallaspiaggia.it : Cosa e perchè

Il barchino divergente è una attrezzo semplice ma ingegnoso per praticare la traina passeggiando sulla riva.

Questo tipo di pesca è molto rilassante, salutare, divertente e permette buona pesca sia in termini di qualità che di quantità.

E’ la pesca per chi ama il mare, per chi vuole un contatto sereno con la natura, per chi vuole o ha bisogno di fare moto.

La pesca con il barchino divergente, o comunemente pesca con il divergente, è una pesca sportiva nel vero senso della parola. Infatti per praticarla si deve fare lunghe camminate sulla spiaggia facendo un salutare esercizio aerobico.

Comunemente sentirete chiamarla traina da terra o traina da riva. Per me il termine corretto è traina da spiaggia, perchè per praticarla al meglio si ha bisogno di un lungo litorale sabbioso.

Conoscevo da tempo questa tecnica di pesca, ma non l’avevo mai praticata. Un giorno ho deciso che avevo bisogno di fare movimento e che dedicarmi a questa pesca sarebbe stato uno stimolo per vincere la mia pigrizia.

Sono stato pescatore da bambino e da ragazzo, praticando con alterno successo il bolentino, dalla barca senza allontanarmi molto dalla costa, la traina, con il terminale artigianale fatto con le piume e la canna da lancio dagli scogli.

Mi sono quindi documentato attraverso le frammentarie e discordanti fonti su internet, ho comprato l’attrezzatura, sono partito in una serata di esplorazione ed è stata subito passione.

Continue reading