Catture estive con Luna Rossa

Barchino divergente luna rossa di Nicola

Come saprete la mia attività di pesca estiva è ferma e probabilmente, visto che ho motivo di credere che il bel tempo e la stagione turistica si allungheranno per tutto settembre, prima di ottobre non riprenderò a pescare con il divergente .

Ma molti continuano a pescare anche in estate, con soddisfazione, come Nicola che mi ha inviato questa foto per la pubblicazione e che ringrazio, come ringrazio i tanti che mi scrivono email in privato e che testimoniano il gradimento per questo blog.

Nicola ha catturato una bella spigoletta e due sugarelli.  Non so dove e con quale esca (dei raglou completamente bianchi mi sembra di capire dalla foto) e magari attendiamo un suo commento di aggiornamento.

Se ha pescato nello stesso posto che vediamo sullo sfondo del barchino, confermerebbe una mia predilizione per le spiagge ghiaiose, come luogo di pesca alla traina ideale, piuttosto che quelle sabbiose.  Peccato che dalle mie parti ci siano solo spiagge sabbiose, a parte qualche breve tratto.

Comunque più che i pesci catturati mi ha interessato il barchino, che Nicola ha costruitio con le sue mani. Continue reading

Un nuovo barchino solca i mari

Ricevo e pubblico molto volentieri l’email e le foto che mi ha inviato Massimiliano, un nuovo appassionato della pesca con il barchino divergente.

Ciao Salvatore
ti invio le foto del barchino da me costruito, con le dimensioni ed il particolare dell’aggancio con il trave.
L’ho realizzato con legno di abete e quindi molto leggero e l’ho provato sia con mare mosso che calmo e va benissimo.
Appena lo metti in acqua diverge prontamente ed in pochi secondi ti porta gli artificiali in pesca.
L’unico problema è il tempo per andare a pescare è sempre meno e quindi l’ho usato 3 o 4 volte e a parte qualche aguglia di spigole ancora niente!
Dimenticavo, mi trovo a Olbia e quindi pesco prevalentemente sulla costa est della Sardegna.
A presto! ……e complimenti per il bel sito dedicato a questo tipo di pesca!
Massimiliano

barchino costruito da Massimiliano Continue reading

L’aggancio alla barra del barchino

In questo periodo non ho molto tempo per andare a pescare e quindi non posso raccontare nulla circa le mie esperienze di pesca, ma ci sono ancora argomenti di ‘teoria’ sui quali si può approfondire.

Anche se la tecnica del divergente è piuttosto semplice e lo è anche l’attrezzatura, ci sono delle difformità d’uso tra un pescatore e l’altro, spesso inezie senza nessuna reale importanza , altre volte da studiare per vedere quale è la soluzione migliore.

E’ il caso dell’aggancio del trave alla barra del barchino.

Un pescatore mio conoscente insiste che l’aggancio deve essere fatto con un moschettone molto pesante, mentre io uso un cerchio di metallo leggerissimo.

L’importanza di questo particolare non è nel traino del barchino, entrambi i sistemi offrono la robustezza necessaria a reggere il peso, ma nel momento della virata.

Il cambio di direzione del barchino divergente è uno dei pochi gesti tecnici di questa attività di pesca.

Nella girata il trave si deve spostare da un estremo all’altro del braccio a cui è agganciato . Continue reading