La delusione per un cappotto inaspettato

Sabato sono uscito a pesca e non ho preso niente.

Veramente non ho preso nulla neanche la volta prima e quella prima ancora.

Insomma è molto che non catturo una spigola,  ma finora non mi ero preoccupato, perchè ero uscito consapevole che la situazione meteo non fosse quella ideale.

Sabato invece le condizioni c’erano tutte.

Venerdì ha fatto una mareggiata e sabato mattina c’era il mare in scaduta, un buon moto ondoso. Sono andato a pescare dalle 7.30 alle 11.30, esattamente a cavallo del culmine di alta marea che era alle 9.20 .

Ho pescato sulla spiaggia che mi ha sempre dato soddisfazioni.

Ho messo in acqua solo i miei raglou più affidabili, senza fare nessun esperimento.

Ma tre ore di pesca sono andate a vuoto e non era neanche una bella giornata da godersi il mare.

Continue reading

Andiamo a pesca seguendo le maree

Il contadino conosce bene qual’è la luna giusta per la semina e quella per il raccolto.

Esistono calendari e prontuari per aiutare il contadino nelle sue attività in concordia con le fasi lunari e stagionali.

Allo stesso modo il pescatore dovrebbe porre attenzione alle condizioni lunari, e anche come le fasi influenzano le maree oltre all’attività gravitazionale della luna.

Perchè è ormai riconosciuto che la fase di marea ha grande importanza nella pesca sportiva, perché influenza l’attività alimentare dei pesci.

La marea infatti influisce sulla posizione del pesce che seguondo il movimento delle acque tende ad avvicinarsi alla costa in presenza di alta marea e ad allontanarsi verso il largo in presenza di bassa marea.

Questo migrazione giornaliera comunque è molto condizionata dalla costa e dalle particolari condizioni di profondità e di tipicità del luogo di pesca.

E’ invece più importante il fatto che la marea influisce sull’attività alimentare dei pesci, che se anche non disdegnano mai di mangiare un boccone, hanno un picco di appetito in particolari condizioni e sono quindi più facilmente catturabili nelle ore che portano al culmine di alta marea, mentre la loro attività decresce nelle ore marginali della bassa marea.

Continue reading

Le prime uscite a pesca con il barchino divergente

Le prime uscite, se non si è già esperti pescatori, servono a capire le condizioni climatiche migliori e per imparare ad osservare il mare e regolare la nostra pesca di conseguenza.

La mia prima uscita è stata una mattina prestissimo, ero già sulla spiaggia e ancora non aveva fatto giorno, con un mare calmissimo.

Una giornata stupenda per fare una salubre passeggiata sulla spiaggia di alcuni chilometri.

Senza onde la preoccupazione di seguire il barchino a vista è minima e ci si gode la passeggiata.

Però ho imparato presto che queste non sono le condizioni migliori. L’ora è importante (prima luce e tramonto), ma non fondamentale.  Il mare calmo invece rende sporadiche le catture.

Continue reading