E’ l’ora di preparare l’attrezzatura per la nuova stagione

Preparare le nuove lenze per pescare

Agosto è finito .

Non dico finalmente perchè ho passato una buona estate ed il clima è stato meraviglioso, un po’ troppo caldo in alcuni giorni ma non poi così tanto .

Però la pesca mi inizia a mancare e vedo vicino il traguardo di metà settembre, quando i turisti lasceranno la mia zona, gli stabilimenti  toglieranno gli ombrelloni e le spiaggie torneranno ad essere praticabili per la pesca almeno al mattino presto .

Quindi è bene farsi trovare preparati per quando ripartirà la stagione di pesca e provvedere ad una manutenzione / ricognizione dell’attrezzatura .

Per quanto riguarda il barchino è da valutare se necessita di una verniciatura di protezione . Una bella scartavetrata ed una mano di pittura resistente all’acqua farà durare più a lungo il legno.

Da verificare la tenuta delle giunzioni delle parti metalliche, la barra ed il contrappeso. Nel caso mettere dei bulloni nuovi. Continue reading

L’acquisto dell’attrezzatura per la pesca con il barchino divergente

Il barchino divergente che ho comprato mi sembra ben fatto. Il peso è consistente, importante perchè non si rovesci in mare, ma non troppo da poterlo trasportare senza fatica.

Il barchino è un piccolo catamarano con 2 trapezi di grandezza diversa al posto degli scafi  tenuti uniti da 2 barre trasversali .

Il trapezio più grande, quello che navigherà lato mare e raccogliendo più spinta trascina lo scafo verso il largo è alto 25 cm e lungo 65 cm sulla sua base più lunga in alto. Il trapezio più piccolo, lato terra, dove viene legato il trave su apposita barra è alto 22cm e lungo 54 cm.

Le due derive sono distanti 37 cm.

Gli scafi sono tagliati sul bordo obliquamentefacendoli diventare quasi a lama di coltello.

Dimesioni del barchino divergente

Comunque ne ho visti di più piccoli e leggeri ed il proprietario mi ha assicurato che funziona comunque benissimo. Sarà ma contro le onde preferisco il mio. Continue reading