L’amo al centro dell’esca

la spigola abbocca all'ancorotto al centroQuesto è un particolare della foto della spigola pescata sabato scorso (questo fine settimana non sono potuto andare a pesca).

La posto come esempio di come la spigola attacchi le sue prede.

Il rapala è abbastanza lungo, a tre ancorotti.

Non è un caso che la spigola sia rimasta allamata all’ancorotto di centro.

Infatti come molti altri predatori attacca la sua preda colpendola al centro.

Non la insegue prendendola per la coda, come forse si è portati ad immaginare, ma la attacca lateralmente.

Tenere a mente questo comportamento è molto importante se si vuol provare a preparare qualche esca artificiale da soli.

Così come i raglou che utilizziamo tutti hanno un unico amo al centro del corpo, allo stesso modo se costruiamo la nostra esca bisogna posizionarvi l’amo al centro. Continue reading

Tecnica per la pesca: il nodo palomar

Ho sempre affermato che la pesca con il barchino divergente è una tecnica molto semplice e in cui tutti si possono cimentare . In effetti sia l’azione di pesca che la cattura sono molto meno complicate rispetto ad altre tecniche anche similari, come lo spinning.

Però sono partito dal presupposto che già si conosca la pesca e le sue basi, come per esempio la capacità di fare nodi, di scegliere l’amo giusto e il diametro della lenza, l’importanza di una girella.

Per chi non ha mai pescato in vita sua ci sono una serie di accorgimenti da imparare prima di poter andare in mare.

La prima difficoltà è sicuramente nel legare l’amo alla lenza. Io da quando ho imparato il nodo palomar lo uso tutte le volte che ho a disposizione un occhiello.

Ancora una volta utilizzo per la spiegazione un video youtube non mio, per cui ringrazio video2anglers, e che ho scelto perchè illustra molto bene la realizzazione del nodo.

Continue reading