Il barchino è anche su facebook, ma non c’è tutto quello che abbiamo qui

Nonostante io consideri trainadallaspiaggia.it il blog di riferimento del barchino divergente, anche perchè a mia conoscienza è l’unico blog in Italia che tratta questo argomento (a parte qualche sito commerciale per vendere i barchini, ma dove non ci sono articoli e non c’è una community) le discussioni sul sito si sono praticamente azzerate.

Trainadallaspiaggia.it ha visite, ma pochi commenti e quasi nessuno partecipa al forum . E’ triste ammetterlo ma è così.

Conosco però la motivazione (almeno la principale, se avete altri motivi per non scrivere qui fatemelo sapere e se posso porrò rimedio): facebook .

E’ indubbio che facebook è molto più comodo per postare commenti, impressioni, scambiarsi consigli e soprattutto inviare foto. Con facebook sono morti un pochino tutti i blog, non solo questo.

Su facebook sono presenti dei gruppi dedicati al barchino divergente, a cui anche io sono iscritto, ad esempio questo od altri con minori utenti che potete trovare facilmente mettendo la ricerca “barchino divergente su facebook .

barchino divergente su facebook

Comunque attraverso questi gruppi ho scoperto che questa tecnica di pesca è viva, utilizzata da molti pescatori appassionati ed è internazionale. Sul gruppo in italiano partecipano utenti del Portogallo, della Spagna, della Grecia e di tutta la costa est dell’Adriatico (Slovenia, Croazia, Albania).

Tutti, qualsiasi sia la nazionalità, concordano che il raglou è l’esca artificiale migliore per il barchino divergente, tutti costruiscono il barchino alla stessa maniera, ovunque la preda voluta e pescata è la Spigola.

Se il gruppo è chiuso, niente paura, non servono particolari requisiti per farsi accettare, oltre la passione per la pesca, ma attenzine che tutti sono giustamente intransigenti su una cosa: le dimensioni del pesce pescato. Non fotografate e non pubblicate prede troppo piccole perchè potreste scatenare l’ira degli altri pescatori.

Comunque trainadallaspiaggia.it è un pò soffocato dalla presenza del barchino divergente su facebook, più facile da usare e raggiungere per tutti. Cosa faccio, apro una pagina su facebook anche io ?

Quello che abbiamo qua e non c’è su facebook è prezioso: tanti articoli sulla tecnica di pesca, che spiegano esattamente come far prendere il mare al barchino o qual è la distanza giusta per i terminali, confronto tra vari tipi di avvolgilenza e discussioni sull’abbigliamento da usare in spiaggia nelle giornate invernali. Se vuoi sapere qualcosa di specifico sulla pesca con il divergente, qua puoi trovarla, mentre su facebook al massimo si leggono gli ultimi 5 post e 4 riguardano le fotografie di quello che si è riusciti a portare a casa.

Il blog ha un valore aggiunto rispetto a facebook . Cosa ne pensate ?

2 Responses to Il barchino è anche su facebook, ma non c’è tutto quello che abbiamo qui

  1. ciao Salvatore,
    proviamoci su facebook,potrebbe essere positiva come cosa anche se poi il vero confronto si puo avere solo sul forum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *