Come mi vesto per pescare con il divergente

Uscire a pescare con il divergente significa prima di tutto andare a camminare, la pesca è un’attività secondaria, complementare, aggiuntiva … la prima azione è il camminare, la pesca viene dopo.

Quindi l’abbigliamento corretto per andare a pescare non è quello classico del pescatore, ma da sportivo.

Questa mattina ho fatto 12 chilometri di spiaggia, in 3 ore .

Quindi ero vestito con tuta da ginnastica e soprattutto scarpe da ginnastica, e un giacchettino contro l’umidità che ho tolto quando il sole era alto. Oggi era una splendida giornata di sole invernale.

Mi è capitato altri giorni di incontrare altri pescatori con il divergente (ce ne sono di più di quanti pensassi) e trovarli coperti di giacchetti multitasche e soprattutto con gli stivali ai piedi !

Ma come si può pensare di percorrere chilometri sulla sabbia con gli stivali.

Prima di tutto rendono la camminata molto più faticosa, ma poi si rischiano galle e sbucciature che impedirebbero di fare una nuova uscita il giorno successivo, o magari per molti giorni dopo.

Con le scarpe da ginnastica invece è una camminata comunque comoda, anche se camminare sulla sabbia morbida è sempre faticoso.

Chi si mette gli stivali poi deve quasi giustificarlo e cammina sul bagnasciuga, quasi a mare.

Non è assolutamente necessario. Si danno 2 metri di cavo in più e si cammina all’asciutto e l’azione di pesca non cambia. Per questo non servono gli stivali.

Certo quando mettiamo il barchino a mare o lo dobbiamo ritirare a terra, o per l’eccitazione di tirare su la preda, capita che i piedi tocchino l’acqua.

Ma è sufficiente che le scarpe siano di quelle di gomma, non di tela, e magari avere un buon paio di calze di cotone doppie, che se anche si dovessero bagnare assorbirebbero tutto in pochi minuti di camminata.

Per portare la nostra attrezzatura (terminali di ricambio, una bottiglietta d’acqua, il pesce pescato) la cosa migliore è uno zaino sulle spalle, leggero. Non ci da fastidio durante la camminata e non ci affatica.

One Response to Come mi vesto per pescare con il divergente

  1. Ciao a tutti !

    Assolutamente si !

    -Scarpe da ginnastica e nel baule della macchina quelle di ricambio (se no sporco tutto il tappettino di sabbia!)

    -Tuta da ginnastica, maglietta e felpa col cappuccio (molto utile per me che ho pochi cappelli) 🙂

    -Ho provato lo zaino ma preferisco usare una borsa laterale di medie dimensioni (piu’ comoda secondo me)

    -Dentro la borsa: terminali di ricambio, esche varie, qualche sacchetto di plastica, bottiglietta d’acqua, una merendina e un asciugamano (non si sa mai…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *